domenica 19 settembre 2010

In verità l'uomo... - secondo OSCAR WILDE




In verità l'uomo non ricerca

nè il piacere nè il dolore,

ma semplicemente la vita.

L'uomo cerca di vivere intensamente,

completamente, perfettamente.

Quando potrà farlo senza ledere la libertà altrui

e senza esserne mai leso,

quando le sue attività tutte gli frutteranno soddisfazioni,

egli sarà più sano, più normale, più civile, più se stesso-

La felicità è il criterio col quale l'uomo giudica la natura,

è in armonia con se stesso e col suo ambiente.

Oscar WILDE

mercoledì 15 settembre 2010

Preservare la nostra rabbia - GANDHI


Ho imparato, mediante amare esperienze,
una lezione suprema:
a preservare la mia rabbia,
e, come il calore che non si disperde
si converte in energia,
così la nostra rabbia dominata
può trasformarsi in una forza
capace di muovere il mondo.
GANDHI

La maggior parte degli uomini... - MONTESQUIEU





La maggior parte degli uomini

sono capaci

piuttosto

di grandi azioni

che di buone azioni.


MONTESQUIEU

I Bambini e i nonni - tratto da "Il Provinciale" di Giorgio BOCCA



















I bambini che non hanno i nonni o non conoscono la fanciullezza con i nonni

non sanno cosa è l'amore a cerchio di vita,

dell'infanzia e della vecchiaia che si compenetrano nell'arco della vita;

non l'amore possessivo,

nevrotico,

ansioso dei genitori,

sempre lì a pensare cosa farà da grande,

ma l'amore di chi pensa solo a chiudere il cerchio della vita,

il freddo, la noia, la debolezza dei vecchi

per cui è un dono

la curiosità, la vitalità, l'ingenuità dei piccoli.


da Il Provinciale - Giorgio BOCCA

In amore - M. MATERLINCK




In amore

non c'è felicità

duratura e compiuta

se non

nella atmosfera traslucida

della perfetta sincerità


M. MATERLINCK




l' acqua con le sue trasparenze è sempre stata, per me, "la fotografia" della sincerità
Iris

lunedì 13 settembre 2010

MANDRAGOLA - Nicolò MACCHIAVELLI

Chi non fa prova, Amore

della tua gran possanza, indarno spera

di far mai fede vera

qual sia del cielo il più alto valore;

né sa come si vive, insieme, e muore,

come si segue il danno e 'l ben si fugge,

come s'ama se stesso

men d'altrui, come spesso

timore e speme i cori adiaccia e strugge;

né sa come ugualmente uomini e déi

paventan l'arme di che armato sai.

"Senza"... - GANDHI


La politica senza principi
il piacere senza coscienza
la ricchezza senza lavoro
la sapienza senza carattere
gli affari senza morale
la scienza senza umanità
l'amore senza sacrificio
sono queste le cose che posso distruggerci.
GANDHI

L'avversità - D'AZEGLIO




L'avversità che fiacca i cuori deboli


ingagliardisce quelli forti.



D'AZEGLIO

Paris at night - J. PREVERT

Tre fiammiferi uno dopo l'altro
accesi nella notte
il primo per vedere intero il tuo volto
il secondo per vedere gli occhi tuoi
l'ultimo per vedere la tua bocca
e l'oscurità completa per ricordarsi
queste immagini
mentre ti stringo a me
tra le mie braccia.

J. PREVERT

venerdì 10 settembre 2010

Parole di Sant'AGOSTINO







Errare è diabolico,


perseverare divino,


fregarsene umano.


Sant'AGOSTINO

Meglio pazzo per conto proprio.. - F. NIETZSCHE




Meglio essere pazzo per conto proprio,

anzichè savio secondo la volontà altrui.




F. NIETZSCHE






Per alcuni pazzi, geni in arte ed incredibili talenti di creatività sarebbe impossibile integrarsi ad una comunità che non li accetta e non li vuole, attenersi ad una "volontà altrui" che,per altro, ne comprometterebbe o sottometterebbe irrimediabilmente creatività ed estro.


Di fronte ad una morale collettiva che ,talvolta, ci vorrebbe tutti uguali, quasi fatti in serie.. la natura si ribella e rivendica il nostro essere "unici ed irripetibili".


Iris

Quando offendi una donna - William SHAKESPEARE :-)


L'inferno non è mai


tanto scatenato


quanto una donna offesa.



William SHAKESPEARE


Un giorno senza... - Charlie CHAPLIN


Un giorno senza un sorriso
è un giorno perso.
Charlie CHAPLIN

Vivi e impara come se... - GANDHI







Vivi come se dovessi morire domani.


Impara come se dovessi vivere per sempre.




GANDHI



lunedì 6 settembre 2010

Soltanto l'amore - Rabindranath TAGORE





"Soltanto l'amore

è allo stesso tempo movimento e riposo:

il nostro cuore va peregrinando continuamente

finchè non ha trovato l'amore.

Questo stesso riposo però

è una forma d'intensa attività nella quale

una grande quiete ed un'incessante energia

vengono a fondersi nell'amore.

Nell'amore procedono armonicamente

la perdita ed il guadagno,

nel suo libro di cassa i crediti e i debiti

sono segnati nella stessa colonna

e le spese vengono aggiunte alle entrate.

Nella meravigliosa festa della Creazione,

in questa grande cerimonia

del volontario sacrificio di Dio,

colui che ama

fa costantemente rinuncia di sè

per ritrovare se stesso in amore.

In verità l'amore è ciò che fa coesistere,

inseparabilmente unite,

le due opposte azioni del dare e del ricevere."


Rabindranath TAGORE

La curva dei tuoi occhi - Paul ELUARD


La curva dei tuoi occhi intorno al cuore
ruota in un moto di danza e di dolcezza,
nimbo del tempo, arca notturna e fida,
e se non so più tutto quello che vissi
è che non sempre i tuoi occhi m'hanno visto.
Foglie di luce e spuma di rugiada
canne del vento, risa profumate,
ali che il mondo coprono di luce,
navi che il cielo recano ed il mare,
caccia dei suoni e fonti dei colori,
profumi schiusi da cova di aurore
sempre posata su paglia degli astri,
come la luce vive di innocenza
il mondo vive dei tuoi occhi puri
e va tutto il mio sangue nei tuoi sguardi.

domenica 5 settembre 2010

Già ti sento - Giosuè BORSI


Sempre più precise,
sempre più frequenti ed insistenti,
più grate e dolci,
mi allietano l'anima mille visioni ed immagini di felicità futura.
Il mio avido cuore palpita perpetuamente
in un sogno che considera prossimo ad avverarsi.
Già mi fingo le parole ed i gesti con cui un giorno
tu mi dirai di amarmi.
Già mi raffiguro l'avvicendarsi dei giorni della nostra felicità
comune e vicendevole.
Già sento il tuo capo piegarsi dolcemente sul mio omero,
già sento le tue braccia rinchiudersi amorosamente intorno al mio collo, già sento la tua guancia premere la mia.


Giosuè BORSI

Io mormoro un solo nome - Agostino CHALLAMEL




Giulia,

quando il desiderio mi spinge verso di te,
la mia estasi, troppo forte, assomiglia ad un martirio.
Io fremo, perdo la voce, il mio sguardo ti divora...
Quando su me, lasciva, tu ti pieghi per stringermi ridendo,
con le tue bianche mani, carezzandomi in fronte,
il fiume dei tuoi capelli disciolti dall'amore,
chi potrebbe resistere, Giulia,
a questa febbre?
... e mentre il tuo corpo nudo mi fa rabbrividire,
io mormoro un solo nome...
il tuo... il tuo... il tuo...

Agostino CHALLAMEL

Bacio i tuoi occhi - Renato SERRA

Ho fatto un lungo e serio esame di coscienza.
Lo rifarò con te, in una di queste notti;
mi sarà dolce scrivere le parole che tu forse non potrai leggere:
perchè il loro suono e il loro spirito è sempre uno; è amore.
Bacio i tuoi occhi, che sono stati forse aperti e lucenti nel buio, questa sera:
mi hai sentito vicino a te, piccola?

Renato SERRA

Come ombre erranti - Alexandre DUMAS figlio


Come ombre erranti
Ovunque la vostra anima vada,
essa porta con sè la mia anima sperduta;
voi avete preso il mio tempo,
tenetelo per intero,
tenetelo, ve ne prego,
in dolce schiavitù...
Così io vorrei, lontano dal mondo,
senz'altro desiderio che la mia indolenza,
posandomi ai vostri piedi come ad una riva benedetta,
la fronte unita alla vostra,
aspirare a lunghi sorsi le brezze del vostro amore,
e osservare così,
come ombre erranti,
le folle passioni umane
inseguire la felicità che fugge di riva in riva,
quella che da voi mi viene col fruscio
dei vostri piccoli piedi,
quando varcano la mia soglia.
Alexandre DUMAS figlio

sabato 4 settembre 2010

Io che amo solo te - Sergio ENDRIGO





IO CHE AMO SOLO TE



C'è gente che ha avuto mille cose,


tutto il bene, tutto il male del mondo.



Io ho avuto solo te


e non ti perderò,


non ti lascerò


per cercare nuove avventure.



C'è gente che ama mille cose


e si perde per le strade del mondo.


Io che amo solo te,


io mi fermerò


e ti regalerò


quel che resta


della mia gioventù.



Io ho avuto solo te


e non ti perderò,


non ti lascerò


per cercare nuove illusioni.



C'e' gente che ama mille cose


e si perde per le strade del mondo.


Io che amo solo te,


io mi fermerò


e ti regalerò


quel che resta della mia gioventù.


Sergio ENDRIGO

mercoledì 1 settembre 2010

Uno sguardo - Mark TWAIN



Le parole sono la rappresentazione di una fiamma,


uno sguardo è il fuoco stesso.


Mark TWAIN

L'Intelligenza - ERACLITO



L'apprendere molte cose
non insegna l'intelligenza

ERACLITO