lunedì 30 novembre 2009

Di ciò che si è - Arthur SCHOPENHAUER


In generale, assai più di ciò che si ha o di ciò che si rappresenta conta per la nostra felicità ciò che si è, ossia quel che si ha in se stessi; questi beni ne sono anzi la prima condizione, perchè l'individualità ci accompagna sempre e dovunque, colorando di sè ogni sensazione. Anche nella felicità noi godiamo anzitutto di noi stessi ed è una legge che vale in tutto e per tutto, non solo per i piaceri fisici,ma anche per quelli spirituali. Perciò veramente acuto è l'idiomatismo inglese " to enjoy onself", in virtù del quale noi diciamo "egli gode Parigi" ma "egli gode sè a Parigi".

Nel bene e nel male, eccezion fatta delle grandi sventure, i casi e gli avvenimenti personali hanno sempre meno importanza che la qualità e il grado di sensibilità di chi li vive. Ciò che uno è ed ha in sè come la personalità e il valore sono il fattore immediato della felicità e del benessere. Tutto il resto è mediato, quindi l'azione può essere annullata, la personalità no. "Nam natura perennis est, non opes" -Aristotele.

Arthur SCHOPENHAUER


martedì 7 luglio 2009

A proposito di viaggi: Della geografia come rimedio - Luigi PIRANDELLO

Tappeto tessuto a mano di lana di cammello acquistato a
Marsa Alam, Egitto - Mag 2009


Ho veduto e respirato tutto, ma proprio tutto. Ero stato in quel tempo nell'isola di Giamaica dove sono le montagne Azzurre, dove dal lato di tramontana le spiagge si innalzano fino a congiungersi con dolce pendio delle colline, separate da valli spaziose piene di sole e ogni vallata ha il suo ruscello, ogni collina la sua cascata. Avevo veduto sotto le acque chiare le mura delle case della città di Porto Reale, sprofondate nel mare da un terribile terremoto; le piantagioni dello zucchero e del caffè, del grano d'India e della Guinea; le foreste delle montagne; avevo sentito e respirato con indicibile conforto il tanfo caldo e grasso del letame nelle grandi stalle degli allevatori; ma proprio sentito e respirato, ma proprio veduto tutto col sole che è la sulle praterie, con gli uomini e i ragazzi come sono là, che portano con le ceste e rovesciano sugli spiazzi assolati il raccolto del caffè ad asciugare; con la certezza precisa e tangibile che tutto questo era vero in quella parte così lontana del mondo. Così vero da sentirlo e da opporlo come una realtà altrettanto viva a quella che mi circondava là nella camera di mia madre moribonda.

Ecco, nient'altro che questa certezza d'una realtà di vita altrove, lontana e diversa, da contrapporre volta per volta alla realtà presente che opprime. Ma così, senza nessun nesso, neppure di contrasto; senza alcuna intenzione, come una cosa che è perchè è e che voi non potete fare a meno che sia.


Luigi PIRANDELLO


giovedì 2 luglio 2009

domenica 29 novembre 2009

Amore non dannarmi - Alda MERINI

Da Bellevue: tramonto di fronte all'isola di Nosy N'Tonga - Nosy Be, Madagascar Lug 2009

Amore non dannarmi

Amore non dannarmi al mio destino

tienimi aperte tutte le stagioni

fa che il mio grande e tiepido declino

non si addormenti lungo le pulsioni

metti al passivo tutte le passioni

dormi teneramente sul cuscino

dove crescono provvide ambizioni

d'amore e di passione universale,
toglimi tutto e non mi fare male.


Alda Merini


giovedì 20 agosto 2009

Lasciate la vostra barca sulla spiaggia - Anthony De Mello



Preghiera, amore, spiritualità, religione

significano liberarsi dalle illusioni.

Quando la religione induce a fare questo,

è veramente magnifica!

Quando se ne allontana, è una malattia, una calamità che va evitata.

Una volta abbandonate le illusioni,

il cuore è libero, fiorisce l'amore.

Allora sarete felici.

Allora sarete trasformati.

Solo allora saprete chi è Dio...


Anthony de Mello
Istruzioni di volo per aquile e polli


lunedì 22 giugno 2009


Bere e mangiare sono due cose che si somigliano: a prima vista li prendereste per cugini.

Ma il bere supera il mangiare come l'aquila che piomba sulla vetta delle montagne rocciose supera il corvo appollaiato sulla cima di un albero.Mangiare è un bisogno dello stomaco; bere è un bisogno dell'anima.

Mangiare non è che un volgare artigiano; bere è un artista.

Il bere ispira idee ridenti ai poeti, nobili pensieri ai filosofi, suoni melodiosi ai musicisti; il mangiare non dà loro che indigestioni.


Claud TILLIER



martedì 7 luglio 2009

giu 09: giornate di votazioni e referendum

In una giornata di votazioni e referendum riporto uno scritto di Polibio (*), che è per me spunto di riflessioni.
Iris



Non occorre un lungo ragionamento per dimostrare che su tutti gli esseri incombe la distruzione e il mutamento, poichè la necessità naturale lo dimostra ampiamente: due sono le forze per le quali ogni Stato è soggetto naturalmente a perire, l'una esterna, l'altra interna; difficile è l'esame delle forze esterne mentre sono evidenti i fattori interni (...) Quando infatti uno stato, liberatosi da molti e gravi pericoli, raggiunge un potere incontrastato, va da sè che i cittadini conducano una vita più sontuosa e divengano più avidi di potere e di supremazia di quanto sarebbe opportuno. Continuando su questa strada, l'avidità di dominio e il timore di restare ignorati segneranno l'inizio del declino.

Apparentemente la ribellione partirà dal popolo, che avrà l'impressione d'essere inculcato da predominanti e sarà in ogni modo adulato da chi vorrà ottenere cariche pubbliche; perciò inorgoglito e cedendo all'impulso della sua prepotenza, il popolo non vorrà più obbedire a un'assoluta supremazia.

In seguito a ciò il governo avrà il nome, migliore di ogni altro, di libera democrazia, ma sarà in realtà della forma peggiore.

POLIBIO (*) Polibio (Megalopoli (Grecia), circa 206 a.C. – Grecia, 124 a.C.) fu lo storico greco antico del mondo mediterraneo. Studiò in modo particolare il sorgere della potenza della Repubblica Romana che attribuì all'onestà dei romani ed all'eccellenza delle loro istituzioni civiche e militari.


Pasquale Ametrano Vive in Germania, a Monaco di Baviera, ed è un taciturno operaio emigrato dal sud Italia. Sopra il suo letto, al posto della tipica mmagine devozionale, troneggia il rassicurante sorriso di Franco Causio, con la divisa della Juventus. La giornata di Pasquale inizia con uno sgradevole contrattempo provocato dallo scovolino del water, e prosegue con due robusti bockwurst a colazione.

L'uomo lascia la casetta e la teutonica consorte per recarsi al seggio nel "profondo Sud" (Matera) a bordo della propria Alfa Romeo Alfasud rossa. Spaesato in un mondo così diverso dalla tranquilla periferia e dall'Italia che aveva lasciato, nel corso del viaggio - appena messo piede sul suolo italiano - inizia a subire una serie infinita di furti e vessazioni. Silenzioso per tutto il film, arrivato al seggio Pasquale dà vita ad un accoratissimo quanto esilarante sfogo verbale. Esasperato a causa dei continui torti subiti, in un dialetto indecifrabile ai suoi stessi compaesani, chiude il film in modo più che brillante, con una frase lapidaria, l'unica comprensibile a tutti.

Immagini del film:Bianco, rosso e Verdone è il secondo film - articolato in tre episodi - diretto ed interpretato da Carlo Verdone nel 1981. Episodio con Pasquale Ametrano, operaio emigrato dal Sud Italia in Germania :-)


lunedì 22 giugno 2009

sabato 28 novembre 2009

Il più bello dei mari - Nazim Hikmet

Nosy N'Tonga, Nosy Be Madagascar - Lug 2009

Il più bello dei mari

Il più bello dei mari è quello che non navigammo.

Il più bello dei nostri figli non è ancora cresciuto.

I più belli dei nostri giorni non li abbiamo ancora vissuti.

E quello che vorrei dirti di più bello non te l'ho ancora detto.

1942 - Nazim Hikmet

venerdì 21 agosto 2009


Personal Jesus - Depeche Mode


Personal Jesus - Depeche Mode

Your own personal Jesus
Someone to hear your prayers
Someone who cares
Your own personal Jesus
Someone to hear your prayers
Someone who's there

Feeling unknown
And you're all alone


Flesh and bone
By the telephone
Lift up the receiver
I'll make you a believer
Take second best
Put me to the test
Things on your chest
You need to confess
I will deliver
You know I'm a forgiver
Reach out and touch faith
Reach out and touch faith


Your own personal Jesus...

Feeling unknown
And you're all alone
Flesh and boneBy the telephone
Lift up the receiver
I'll make you a believer
I will deliverYou know I'm a forgiver
Reach out and touch faith
Your own personal Jesus
Reach out and touch faith.



TRADUZIONE:Gesù Personale

Il tuo Gesù personale
qualcuno che ascolti le tue preghiere
qualcuno che si prenda cura
Il tuo Gesù personale

qualcuno che ascolti le tue preghiere

qualcuno che ci sia

quando ti senti sconosciuta
e sei tutta sola
carne e ossa
vicino al telefono
solleva la cornetta

ti farò diventare credente

Prendi il secondo*
Mettimi alla prova

ti farò diventare credente

le cose nel tuo cuore**
Che hai bisogno di confessare

Te ne libererò

Sai che sono uno che perdona

Tendi le mani e tocca la fede
Tendi le mani e tocca la fede


Il tuo Gesù personale…



ti senti sconosciuta

e sei tutta sola
carne e ossa
vicino al telefono
solleva la cornetta
ti farò diventare credente
Ti renderò libera

Sai che sono uno che perdona
Tendi la mano e tocca la fede
Il tuo Gesù personale
Tendi la mano e tocca la fede




*Il secondo dopo il migliore.
**Letteralmente: “le cose nel tuo petto”.




Grandi! No comment!





Gesù nel film: 7 km da Gerusalemme


giovedì 11 giugno 2009
El Quseir, Egitto - Mag 2009


Viatico

Non esiste un vascello veloce come un libro

per portarti in terre lontane

nè corsieri come una pagina

di poesia che si impenna -

questa traversata può farla anche il povero

senza oppressione di pedaggio,

tanto è frugale il carro dell'anima.


Emily DICKINSON


Vero, ma niente può eguagliare emozioni e sentimenti che solo un viaggio vero ti può dare.
Iris



Fino ad ora, il mio libro preferito: Shantaram
di G.D. Roberts
sabato 6 giugno 2009

venerdì 27 novembre 2009

Anime gemelle - Percy Bysshe Shelley




Anime gemelle


Sono come uno spirito

che nell'intimo del suo cuore ha dimorato,

e le sue sensazioni ha percepito,

e i suoi pensieri ha avuto,

e conosciuto il più profondo impulso del suo animo:

quel flusso silenzioso

che al sangue solo

è noto, quando tutte le emozioni

in moltitudine descrivono la quiete di mari estivi.

Io ho liberato le melodie preziose

del suo profondo cuore: i battenti

ho spalancato, e in esse mi sono rimescolato.

Proprio come un'aquila nella pioggia del tuono,

quando veste di lampi le ali.


Percy Bysshe Shelley

mercoledì 25 novembre 2009

Rimani! Riposati accanto a me - Gabriele D'ANNUNZIO



Rimani! Riposati accanto a me

Rimani!

Riposati accanto a me.

Non andare.

Io ti veglierò. Io ti proteggerò.

Ti pentirai di tutto fuorchè di essere venuta a me,

liberamente, fieramente.

Ti amo.

Non ho nessun pensiero che non sia tuo;

non ho nel sangue nessun desiderio

che non sia per te. Lo sai.

Non vedo nella mia vita altra compagna,

non vedo altra gioia.

Rimani. Riposati. Non temere di nulla.

Dormi stanotte sul mio cuore.


Gabriele D'ANNUNZIO

L'amo... - Giovanni VERGA



L'AMO...

L'amo! (...) Ho tentato di sfuggirgli,

esso mi ha abbrancato, mi tiene in ginocchio

sul petto, mi calpesta la faccia nel fango.

Tutto il mio essere è pieno di quell'uomo:

la mia testa, il mio cuore, il mio sangue.

L'ho dinnanzi agli occhi in questo momento

che ti scrivo, nei sogni, nella preghiera.

Non posso pensare ad altro;

mi pare che ad ogni istante il suo nome

mi venga sulle labbra, che ogni parola

che profferisco si trasformi nel nome di lui;

allorchè lo ascolto son felice;

quando mi guarda tremo;

vorrei stargli vicina ad ogni momento

e lo fuggo; vorrei morire per lui.


Giovanni VERGA

Il vero amore non lascia tracce - Leonard COHEN



Il vero amore non lascia tracce

Il vero amore non lascia tracce

come la bruma non lascia sfregi
sul verde cupo della collina
così il mio corpo non lascia sfregi
su di te e non lo farà mai.
Oltre le finestre nel buio
i bambini vengono, i bambini vanno

come frecce senza bersaglio
come manette fatte di neve.
Il vero amore non lascia tracce
se tu e io siamo un'unica cosa
si perde nei nostri abbracci
come stelle contro il sole.

Come una foglia cadente può restare
un istante nell'aria
così come la tua testa sul mio petto
così la mia mano sulla tua chioma.
E molte notti resistono
senza una luna, senza una stella
così resisteremo noi

quando uno dei due sarà via,
lontano.


Leonard COHEN



















Nuovo Amore - Marcel PROUST



Nuovo Amore

Fra tutte le cose che l'amore esige per nascere, quella a cui tiene di più, e che gli fa trascurare tutto il resto, è la nostra convinzione che una persona partecipi a una vita sconosciuta in cui il suo amore ci farà penetrare.

Marcel Proust









martedì 24 novembre 2009

Se non ti avessi mai incontrata... Erich FRIED



Se non ti avessi mai incontrata...

la vita sarebbe

forse più semplice

se io non avessi mai incontrato te

meno sconforto ogni volta

che ci dobbiamo separare

meno paura della prossima separazione

e di quella che ancora verrà

e anche meno di quella nostalgia imponente

che quando non ci sei pretende l'impossibile

e subito fra un istante

e che poi giacché non è possibile

si sgomenta e respira faticosamente

La vita sarebbe forse più semplice

se io non avessi mai incontrato te

soltanto non sarebbe la mia vita.


Erich FRIED


domenica 22 novembre 2009

l'illuminazione

Deserto roccioso di Mars Alam, Egitto - Mag 2009


L'illuminazione non è una condizione particolare dello spirito, nè uno stato di coscienza trascendente: è un ridestarsi alla vita.
Il maestro Takuan stava morendo.
Andò da lui un discepolo e gli chiese quale fosse il suo testamento. Takuan rispose che non ne aveva, ma il suo discepolo insistette: "Non hai proprio nulla... nulla da dire?"
La vita è sogno" disse, e spirò.

DESHMARU


















Mars Alam, Egitto - Mag 2009
nel deserto roccioso con i dromedari
tramonto e poi cena con famiglia beduina sotto le stelle





sabato 6 giugno 2009

L'amore secondo Giovanni



Nell'amore non c'è timore,
al contrario l'amore perfetto scaccia il timore,
perchè il timore,
suppone un castigo
e chi teme non è perfetto nell'amore.

Giovanni 4,18


venerdì 15 maggio 2009

Emozioni - Lucio BATTISTI

Beatiful Eyes - ragazza beduina - deserto di Marsa Alam, Egitto - Giu 2009



Emozioni - 1970

Seguir con gli occhi un airone sopra il fiume e poi
ritrovarsi a volare
e sdraiarsi felice sopra l'erba ad ascoltare
un sottile dispiacere
E di notte passare con lo sguardo la collina per scoprire
dove il sole va a dormire
Domandarsi perche' quando cade la tristezza
in fondo al cuore
come la neve non fa rumore
e guidare come un pazzo a fari spenti nella notte
per vedere
se poi e' tanto difficile morire
E stringere le mani per fermare
qualcosa che
e' dentro me
ma nella mente tua non c'e'
Capire tu non puoi
tu chiamale se vuoi
emozioni
tu chiamale se vuoi
emozioni
Uscir dalla brughiera di mattina
dove non si vede ad un passo
per ritrovar se stesso
Parlar del piu' e del meno con un pescatore
per ore ed ore per non sentir che dentro qualcosa muore
E ricoprir di terra una piantina verde
sperando possa
nascere un giorno una rosa rossa
E prendere a pugni un uomo solo
perche' e' stato un po' scortese
sapendo che quel che brucia non son le offese
e chiudere gli occhi per fermare
qualcosa che e' dentro me
ma nella mente tua non c'e'
Capire tu non puoi
tu chiamale se vuoi
emozioni
tu chiamale se vuoi
emozioni

Lucio BATTISTI



27 gennaio 2009

La misura del tempo - Ralph Waldo EMERSON





Noi domandiamo una lunga vita; ma è la vita profonda, o i grandi momenti che hanno importanza. Che la misura del tempo sia spirituale, non meccanica.


Ralph Waldo EMERSON




venerdì 5 giugno 2009

Le tue mani - Pablo NERUDA




Le tue mani

Quando le tue mani muovono,
amore, verso le mie,
cosa mi portano in volo?
Perchè si sono fermate
sulla mia bocca, all'improvviso,
perchè le riconosco
come se una volta, prima,
le avessi toccate,
come se prima di esistere
avessero già percorso
la mia fronte, la mia cintura?

La loro morbidezza giungeva
volando sul tempo,
sul mare, sul fumo,
sulla primavera,
e quando tu hai posato
le tue mani sul mio petto,
ho riconosciuto quelle ali
di colomba dorata,
ho riconosciuto quella creta
e quel colore di grano.

Per tutti gli anni della mia vita
ho vagato cercandole.
Ho salito scale,
ho attraversato scogliere,
mi hanno trascinato via treni,
le acque mi hanno riportato,
e nella pella dell'uva
mi è sembrato di toccarti.
Il legno di colpo
mi ha portato il tuo contatto,
la mandorla mi annunciava
la tua morbidezza segreta,
finchè si sono strette
le tue mani sul mio petto
e lì come due ali
hanno concluso il loro viaggio.

Pablo NERUDA


15 maggio 2009

Della Felicità

Pettirosso - foto di Massimiliano Balzarelli


Allodola - foto di anonimo


Della Felicità
Io non conosco che tre vie per esser felice e le addito.
La prima, che mira in alto, è di innalzarsi tanto sulla nuvolaglia della vita, da veder giacere ai propri piedi, come un angusto giardinetto da bambini, tutto il mondo esteriore, con le sue fosse da lupi, i suoi carnai, i suoi parafulmini: la seconda è di lasciarsi cadere giù a piombo nel giardinetto e di rannicchiarsi in un solco così bene, che, quando si metta il capo fuori dal proprio caldo nido di allodola, non si vedano nè fosse da lupi nè carnai nè pali, ma soltanto spighe, ciascuna delle quali è, per l'uccellino da nido, un albero, un ombrello e un parapioggia. La terza via, poi che reputo la più ardua e la più saggia, consiste nell'alternare l'una con l'altra delle prime due.


Jean Paul RICHTER



Cinciallegra - Foto di Ludovico De Maistre



sabato 2 maggio 2009

Jezu ufam Tobie!

hhttp://www.youtube.com/watch?v=UE6xytu2xpw

Una Pasqua diversa da tutte le precedenti.

domenica 12 aprile 2009

sabato 21 novembre 2009

Dell'Amicizia

Apollo e Giacinto, dipinto a olio di Méry-Joseph Blondel.





Dell'Amicizia


Mi sembra di capire che noi siamo nati perchè ci fosse fra tutti una sorta di legame, tanto più stretto quanto più siamo vicini.
L'amicizia non è nient'altro che una grande armonia di tutte le cose umane e divine, insieme con la benevolenza e l'affetto; davvero non so se, esclusa la sapienza, fu mai fatto dono agli uomini di niente che sia migliore. Alcuni le antepongono la ricchezza, altri gli onori, la buona salute o la potenza e molti anche i piaceri. Questi ultimi non si addicono all'uomo razionale, in quanto non sono frutto del chiaro pensiero, ma del capriccio del caso; le altre aspirazioni sono vane e incerte. Quelli che pongono il sommo bene nella virtù sono nel giusto perchè la virtù genera e preserva l'amicizia. Il termine virtù è qui usato secondo l'accezione più consueta, senza l'enfasi che ci mettono i dotti, e stimiamo buoni quelli che tali sono ritenuti: i Catoni, gli Scipioni, i Filo... lasciamo stare quelli che non sono da nessuna parte.
L'amicizia tra simili offre innumerevoli vantaggi; in primis, come può essere una "vita vitale" quella che non trova rifugio nel reciproco affetto di un amico? Cosa è più dolce dell'avere qualcuno con cui si osi parlare di tutto come con se stessi? Dovunque ti rivolga l'amicizia è pronta mai inopportuna, mai noiosa; più utile dell'acqua e del fuoco, come si dice. Non parlo dell'amicizia comune e mediocre, anch'essa gradita e utile, ma di quella vera e perfetta che fa più splendida la buona sorte e più lievi le avversità, dividendole e rendendole comuni. C'è poi chi osserva un vero amico, osserva un riflesso di se stesso: per questo gli assenti diventano presenti, i poveri ricchi e i morti, cosa mirabile, vivi.

MARCO TULLIO CICERONE




DA WIKIPEDIA, COSI' COME LE IMMAGINI:Giacinto (in greco: ὐάκινθος), figlio di Amicla e Diomeda o, secondo altri, di Pierio e di Clio fu teneramente amato da Zefiro e da Apollo. L'amore di Apollo era tanto grande che pur di stare insieme a Giacinto tralasciava tutte le sue principali attività, accompagnando l'inseparabile amico ovunque egli si recasse. Un giorno i due iniziarono una gara di lancio del disco. Apollo lanciò per primo il disco, che deviato dal geloso Zefiro, colpì alla tempia Giacinto, ferendolo a morte. Apollo cercò di salvare il giovane adoperando ogni arte medica, ma non poté nulla contro il destino. Decise, a quel punto, di trasformare l'amato amico in un fiore dall'intenso colore rosso porpora, il colore del sangue che Giacinto aveva versato.Apollo, prima di tornarsene in Cielo, chinato sul fiore appena creato scrisse di proprio pugno sui petali le sillabe "AI", "AI", come imperituro monumento del cordoglio provato per tanta sventura, che lo aveva privato dell'amore e dell'amicizia del giovane. Tale espressione di dolore, tutt'ora, si vuol ravvisare nei segni che sembrano incisi sulle foglie del Giacinto e che sono simili alle lettere A e I.L'episodio è narrato nel X libro delle Metamorfosi di Ovidio





La morte di Giacinto, dipinto di Jean Broc



Non parlo dell'amicizia comune e mediocre, ma di quella vera e perfetta. C'è poi chi osserva un vero amico, osserva un riflesso di se stesso: per questo gli assenti diventano presenti. Iris


domenica 29 marzo 2009

Del sommo bene - Voltaire

Il monte Everest, parete sud-ovest E' la più alta vetta della Terra ed è situato nella catena dell'Himalaya,
al confine tra la Cina e il Nepal.Immagine da Wikipedia

Del Sommo Bene

Il maggior bene è quella cosa che vi diletta con tanta intensità da mettervi nella incapacità assoluta di provare nessun altro sentimento, come il maggior male è quello che arriva fino a privarvi di ogni sentimento.
Questi sono i due estremi della natura umana, e questi due momenti sono brevissimi. Non c'è nè piacere estremo nè estremo tormento che possano durare tutta la vita: il Sommo Bene e il sommo male sono delle chimere.
Conosciamo la bella favola di Crantore; egli immagina che si presentino alle Olimpiadi la Ricchezza, il Piacere, la Salute, la Virtù, e ciascuna reclami il primo premio.
La ricchezza dice: "Il sommo bene sono io; perchè chi ha me può procurarsi qualunque altro bene".
Il Piacere dice: "Sono io, perchè perchè gli uomini cercano la ricchezza solo per avere me".
La Salute fa presente che senza di lei non vi può essere piacere, ed è inutile la ricchezza.
Finalmente la Virtù osserva che essa è superiore alle altre tre, perchè con l'oro, coi piaceri e con la salute, si può tuttavia ridursi al colmo dell'infelicità, se non si sa vivere.
La Virtù ebbe il premio.
Questa favola è assai ingegnosa, ma non risolve l'assurda questione del Sommo Bene.
La Virtù non è un bene, è un dovere: appartiene a un genere differente, a un ordine superiore, e non ha niente a che vedere con le sensazioni dolorose o piacevoli.
L'uomo virtuoso, con mal della pietra e la gotta, senza sostegno, senza amici, privato del necessario, perseguitato, messo in catene da un tiranno voluttuoso che sta bene in salute, è infelicissimo; mentre il suo vile persecutore che accarezza una nuova amica nel suo letto di porpora, si trova felicissimo.
Dite che il saggio perseguitato è preferibile al suo persecutore, dite che voi amate l'uno e detestate l'altro; ma confessate che il saggio in catene si rode il fegato.
E se il saggio non vuole ammetterlo, vuol dire che v'inganna e che è un ciarlatano.

VOLTAIRE

Parete nord dell'Everest vista dal sentiero che porta al campo base in Tibet
File:Everest North Face toward Base Camp Tibet
Luca Galuzzi 2006.jpgDa Wikipedia, l'enciclopedia libera.


venerdì 3 aprile 2009

Sono felici e liberi - Buddha





Chi ha ottanta, venti, dieci cose che gli stanno a cuore, ha ottanta, venti, dieci dolori; se poi nulla ti sta a cuore non patirai alcun dolore. Ed è sereno chi non prova sofferenza nè passione.
Per questo sono felici e liberi dal pianto coloro che non hanno nulla di molto caro.
Se cerchi dunque il non-dolore e il non-soffrire, non avere a cuore nulla sulla terra.

BUDDHA


martedì 31 marzo 2009

Dell'ingranaggio della vita

Charlie Chaplin in Tempi Moderni - 1936

E' strano come ci si lasci afferrare, trascinare dall'ingranaggio della vita!
Le diamo sbadatamente un dito, il corpo è preso. Crediamo di poter scherzare con essa, prenderne quel che vogliamo, abbandonarla per poltroneria, per stanchezza o per indifferenza, briciole del nostro essere e restare padroni di noi stessi, e conservar la nostra indipendenza.
Illusione!
Dopo la rivolta della prima giovinezza, ci avvediamo un bel giorno di esserci arresi, di essere legati.
Le insinuanti dolcezze delle piccole traditrici abitudini ci hanno insensibilmente conquistato; l'ambizione d'uno scopo lungamente disprezzato si è sviluppata attraverso i nostri stessi disegni; l'amore, di cui abbiamo dubitato per impotenza di sentimento, che abbiamo negato perchè non lo sentivamo sotto alcuna delle forme note, s'è insinuato in noi con un'andatura che non gli avremmo mai attribuita; il Dovere, Dio mio! sì il Dovere, il sentimento, ingiustificato fra tutti, questa convenzione, questa assurdità, quest'imperativo di cui la ragione ci ha dimostrato mille volte l'inesistenza, s'è messo a vociarci i suoi ordini facendosi obbedire.

Edouard ROD


domenica 29 marzo 2009

Oscar WILDE - Aforismi

Vi sono momenti in cui uno si trova nella necessità di scegliere fra il vivere la propria vita piena, intera, completa, o trascinare una falsa, vergognosa, degradante esistenza quale il mondo,nella sua grande ipocrisia, gli domanda.

Tutti sono buoni a compatire le sofferenze di un amico,ma ci vuole un'anima veramente bella per godere dei successi di un amico.

Vivere è la cosa più rara di questo mondo, molta gente esiste: ecco tutto.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY


La maggioranza delle persone sono tutto tranne che se stessi, i loro pensieri sono pensieri di qualche altro, la loro vita una parodia, le loro passioni una citazione.
da DE PROFUNDIS


Il risultato ultimo della sapienza consiste nel riconoscere che l'anima è inconoscibile.Il mistero finale risiede dunque in noi.
da DE PROFUNDIS


Si possono sopportare le disgrazie che vengono dal di fuori: esse sono accidenti;ma soffrire per colpa propria,questo è il peggior tormento della vita.
da IL VENTAGLIO DI LADY WINDERMERE

La cosa più terribile non è quella di spezzare i cuori, bensì quella di ridurli in pietra.
da DE PROFUNDIS

E' difficile non essere ingiusti verso chi si ama.
da INTENZIONI


La pura e semplice verità è raramente pura e non è mai semplice.

Nulla ha più successo dell'eccesso.

Lo scopo della vita è lo sviluppo della propria personalità, perfezionare la natura,ecco ciò che si deve tentare di fare. Gli uomini d'oggi sono spaventati della loro propriaessenza; hanno dimenticato il loro più grande obbligo, il dovere che ognuno ha verso se stesso.Essi sono caritatevoli, nutrono il povero, vestono il cencioso, ma lasciano che le loro animevadano nude e muoiano di fame.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY


Nella vita niente rassomiglia all'innocenza quanto un'imprudenza.
da IL DELITTO DI LORD ARTHUR SAVILE

Noi viviamo nell'età del troppo lavoro e della poca educazione,nell'età in cui la gente è così laboriosa da divenire completamente stupida.
da INTENZIONI

Un sognatore è colui che non sa trovare la propria via se non al lume della luna;e il suo castigo è che egli vede l'alba assai prima degli altri.
da INTEZIONI

La società perdona spesso al delinquente: ma non perdona mai al sognatore.

da L'ANIMA DELL'UOMO SOTTO IL SOCIALISMO


L'unico modo per liberarsi di una tentazione è di abbandonarvisi: resistete e la vostra anima si ammalerà di nostalgia per le cose che si è vietatadi desiderio per ciò che le sue mostruose leggi hanno reso mostruoso e illecito.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY


Ogni volta che si ottiene un certo successo ci si fa un nemico.Per essere benvoluti da tutti bisogna essere mediocri.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

Certo che sono curioso. Non c'è al mondo che una sola cosa orribile,un solo peccato imperdonabile,la noia.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

I piaceri semplici sono gli ultimi rifugi per gli esseri complessi.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY



Il vero mistero del mondo è il visibile,non l'invisibile.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

"Non esistono presagi; il destino non ci manda degli araldi. E' troppo saggio o troppo crudele per farlo".


Nulla di importante può venire insegnato.

Vedere le cose come sonoe non come dovrebbero essere:ecco il vero cinismo.

Il cinico è colui che conosce il prezzo di ogni cosa ma non conosce il valore di nessuna.

Chi ha tradito sospetta continue infedeltà.

La coerenza nella vita intellettuale è la stessa cosa della fedeltà nella vita sentimentale, cioè un fallimento.




Se una donna vuole accapparrarsi un uomo non ha che da far appello a tutto quello che in esso vi è di peggiore.
da IL VENTAGLIO DI LADY WINDERMERE


E' sempre una sciocchezza dare consigli, ma darne uno buono è sempre fatale.

Mai fidarsi di una donna che dice la sua vera età.una donna capace di tanto, è capace di tutto.


L'azione è l'ultimo rifugio di chi non sa sognare. Quando noi avremo pienamente scoperte le leggi scientifiche che governano la vita,troveremo che la sola persona la quale ha più illusioni del sognatore è l'uomo d'azione.L'azione è limitata e relativa, mentre illimitata e assoluta è la visione di chi siede a suo agio ed osserva,di chi cammina solitario e sogna.
da INTENZIONI

Gesù disse alla donna colta in adulterio che il suo peccato era cancellato;non già perchè essa ne fosse pentita, ma perchè l'amore di leifu bellissimo ed intenso.
da L'ANIMA DELL'UOMO SOTTO IL SOCIALISMO


La Rinascenza fu grande, perchè non cercò di risolvere problemi sociali, ma invece permise agli individui di svilupparsi liberamente secondo bellezza e natura; così ebbe artisti grandi e personali,uomini grandi e personali.
da L'ANIMA DELL'UOMO SOTTO IL SOCIALISMO

Si può essere imparziali solo su cose che non ci interessano, e questa è senza dubbio la ragione per cui un'opinione imparziale è sempre assolutamente priva di valore.
da INTEZIONI

Se uno non può godere leggendo e rileggendo un libro non c'è scopo di leggerlo affatto.
da INTENZIONI


Che l'uomo sia stato definito un animale ragionevole è la definizione più prematura che sia stata mai data.L'uomo è molte cose, ma non è punto ragionevole.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

Se una donna si rimarita vuol dire che detestava il suo primo sposo, se un uomo di riammoglia vuol dire che adorava la sua prima donna. Le donne vanno cercando la felicità, mentre gli uomini l'arrischiano.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

Non vi sono al mondo che due tipi interessanti: quelli che sanno tutto e quelli che non sanno nulla.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY


L'intensa serietà è l'errore imperdonabile in cui cadono anche le migliori persone di questo mondo.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

L'uomo tenta di fare della psicologia una scienza assoluta da rivelarci le più piccole molle della vita, ma in verità non riusciamo che ad ingannare costantemente noi stessi e raramente comprendiamo gli altri.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY


La plebe è convinta che l'ubriachezza, l'idiozia e limmoralità siano sua proprietà esclusiva e considera quindi i membri delle altre classi sociali, che si permettono di avere gli stessi suoi difetti, come dei cacciatori di frodo.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY


Ogni volta che un uomo fa una cosa manifestatamente stupida, egli è di certo spinto a farladai più nobili motivi.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

In amore tutto si riduce a questione di temperamento, questione che non ha nulla a che vedere con la nostra volontà. I giovani vorrebbero essere fedeli e non lo sono, i vecchi vorrebbero essere infedeli e non lo possono.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

Detestare i propri parenti deriva dal fatto che nessuno può sopportare di vedersi intorno persone rispecchianti i propri difetti.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY


Avere la capacità di una passione e non realizzarla equivale a farsi incompiuti limitati.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

Il pubblico ha una insaziabile curiosità di conoscere ogni cosa, eccetto ciò che merita di essere conosciuto.
da L'ANIMA DELL'UOMO SOTTO IL SOCIALISMO


C'è una sola classe sociale che tiene al denaro più che non facciano i ricchi, ed è quella dei poveri.Il povero non può pensare ad altro, sta in ciò la sua vera miseria.
da L'ANIMA DELL'UOMO SOTTO IL SOCIALISMO

La personalità dell'uomo è stata tanto assorbita dal possesso, che la legge tratta con maggiore severità le offese fatte alla proprietà, che non quelle arrecate alle persone.
da L'ANIMA DELL'UOMO SOTTO IL SOCIALISMO


La civilizzazione non è una cosa tanto facile a raggiungersi. Non vi sono che due vie per arrivarvi: la via della cultura o quella della corruzione.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

Sovente è necessario trarre la bontà da ciò che è cattivo, come da un frutto amaro si estrae una essenza preziosa.
da DE PROFUNDIS


Mentre la risoluzione di divenire un uomo migliore è atto empirico ed ipocrita, essere divenuto più profondamente uomo è il privilegio di coloro che hanno sofferto.
da DE PROFUNDIS

L'umiltà non si puà acquistarla se non rinunciando a tutto ciò che si ha: soltanto allorchè ogni cosa è perduta, si sa di possedere tutta l'umiltà.
da DE PROFUNDIS

In ogni momento della vita si è quel che si è, quel che si è stati e quello che si diverrà.
da DE PROFUNDIS

Ogni piccola azione quotidiana forma o deforma il carattere.
da DE PROFUNDIS

Quando noi cominciamo a vivere, ciò che è dolce per noi è così dolce e ciò che è amaro è così amaro,che dirigiamo inevitabilmente tutti i nostri desideri verso i piaceri, ignorando che corriamo il pericolo di affamare la nostra anima, di non voler gustare altro che miele per tutta la vita.
da DE PROFUNDIS

Talora la vita dimostra che tra il famoso e l'infame non vi è che un passo, e forse meno.
da DE PROFUNDIS

Cercate di costruire la vostra vita in modo che le cose esterne non vi possano nuocere.
da DE PROFUNDIS

Per l'uomo la cosa più importante è avere, mentre non sa che la cosa più importante è essere.La perfezione sua è riposta non in ciò che egli ha, ma in ciò ce egli è.
da DE PROFUNDIS

Si vanta sempre l'importanza di quelle virtù che non si è tenuti ad osservare: il ricco parla della necessità del risparmio, l'ozioso della dignità del lavoro.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

I libri che gli uomini chiamano immorali sono quelli che mostrano le vergogne loro.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

Chiunque è incapace di imparare ha preso ad insegnare: a questo è giunto il nostro entusiasmo per l'educazione.
da INTENZIONI

Tutti gli uomini sono nel fango, ma qualcuno di essi contempla le stelle.
da IL VENTAGLIO DI LADY WINDERMERE

Vi è lo stesso mondo per tutti: il bene ed il male, il peccato e l'innocenza camminano tenendosi per mano.Il voler chiudere gli occhi ad una metà della vita, per vivere al sicuro, è come se uno si bendasse gli occhi per camminare con più sicurezza in un paese pieno di precipizi.
da IL VENTAGLIO DI LADY WINDERMERE

La via del paradosso è la via della verità, per porre a prova la realtà bisogna vederla sulla corda tesa, allorchè le verità si trovano nella posizione di un acrobata, sono nella condizione migliore per essere giudicate.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

La propria vita! Eccola sola cosa importante. In verità l'individualismo è relmente il più nobile scopo dell'esistenza.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

Il dramma della vecchiaia consiste non già nell'essere vecchi, bensì nell'essere stati giovani.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

Se non si parlasse mai di una cosa, sarebbe come se essa non fosse avvenuta. E' la sola espressione che da realtà alle cose.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

Esperienza è il nome che diamo agli errori che commettiamo.
da IL VENTAGLIO DI LADY WINDERMERE

L'esperienza non ha valore etico. Essa non è altro che un nome che gli uomini danno ai loro errori. I moralisti hanno considerato l'esperienza quale una specie di avvertimento, hanno voluto darle un'efficacia etica nella formazione dei caratteri, l'hanno strombazzata come qualche cosa che ci insegnasse la via che bisogna seguire e ci mostrasse quanto bisogna sfuggire; ma in verità non vi è potenza attiva nell'esperienza. Ella è come un movente trascurabile al pari della conoscenza stessa. Tutto ciò che veramente è dimostrato è che il nostro avvenire potrà essere ciò che fu il nostro passato e che il peccato in cui cademmo con disgusto una volta, lo ricommetteremmo ancora assai volte e con piacere.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

La ragione per cui noi auguriamo del bene agli altri sta nello spavento che proviamo noi stessi. La base dell'ottimismo è il terrore, semplicemente. Noi crediamo di essere generosi perchè gratifichiamo il vicino del possesso di quelle virtù che costituiscono un beneficio per noi. Noi portiamo stima al nostro banchiere, sperando che egli saprà far fruttare i fondi che gli abbiamo affidato, e troviamo dei buoni sentimenti nel ladro da strada che risparmia le nostre saccocce.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

La disobbedienza è la virtù originale dell'uomo. Con la disobbedienza e con la ribellione si è realizzato il progresso.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

L'egoismo consiste non già nel vivere come uno vuole, ma nel pretendere che altri vivano come vogliamo noi.
da IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

Parlate sempre alla donna come se ne foste innamorati, e all'uomo come se foste annoiati: servirà a crearvi la garanzia di possedereil più squisito tatto sociale.

Essere buono vuol dire essere in armonia con se stessoLa discordia consiste nell'essere costretto a trovarsi in armonia con gli altri.

Il passato ha un unico merito: quello di essere passato.

Mi piacciono gli uomini che hanno un futuro e le donne che hanno un passato.

L'uomo può credere all'impossibile, ma non crederà mai all'improbabile.

Agli esami gli sciocchi fanno domande a cui i saggi non sanno rispondere.

Il lavoro è il rifugio di coloro che non hanno nulla di meglio da fare.

Amare sè stessi è l'inizio di un idillio che dura una vita.

La vita è una cosa troppo importante perchè se ne debba parlare seriamente.
da VERA O I NICHILISTI

Adoro guardare i geni ed ascoltare le belle persone.
da UN MARITO IDEALE

Il pensiero è un cosa meravigliosa, ma l'avventura lo è decisamente di più.
da IL CRITICO COME ARTISTA

Il mondo è creato dal poeta per il sognatore.

da IL CRITICO COME ARTISTA


Ho dei gusti semplicissimi, mi accontento sempre del meglio.

Lunedì 23 marzo 2009